Via Giovanni Paisiello, 7
20131 Milano
Tel:
+39 0287169524
Email:
staff@dmwn.com

The Ocean Cleanup, problemi per il sistema chiamato a pulire gli oceani dalla plastica

The Ocean Cleanup, problemi per il sistema chiamato a pulire gli oceani dalla plastica


The Ocean Cleanup, organizzazione fondata dal ventiquattrenne olandese Boyan
Slat
, una delle principali figure attualmente impegnate nella lotta contro
i rifiuti, pi precisamente si fatta carico del compito di provare a ripulire gli oceani dalle
tonnellate di spazzatura che loro malgrado contengono, con particolare interesse ai rifiuti plastici.



Da 8 settimane in funzione System 001, pi amichevolmente chiamato Wilson, un dispositivo lungo 600 metri
collocato in prossimit del Great Pacific Garbage Patch (GPGP), uno dei
cinque pi grandi “mucchi galleggianti” di rifiuti presenti negli oceani, questo
in particolare si trova in una zona compresa tra le Hawaii e la California.

Tale innovativo strumento di pulizia sta avendo non poche difficolt nello svolgere a pieno ritmo la funzione per il quale stato costruito. The Ocean Cleanup ha commentato questi primi mesi di servizio, esponendo la necessit di effettuare ulteriori test per
circoscrivere il principale problema, ovvero quello di non disperdere l’immondizia raccolta, e genericamente ottimizzare il funzionamento dell’intera struttura.


Infatti il pi significativo problema riscontrato con Wilson, in questo primo periodo di test, stato il riversamento parziale della plastica che aveva raccolto, dovuto o perch il sistema si muove troppo lentamente o per possibili vibrazioni vicino alle bocche di raccolta, fenomeni che spingono via la plastica invece di mantenerla all’interno della struttura.



Questa una difficolt che non avevamo previsto, ha scritto
lorganizzazione in un post sulla loro pagina Dopo unulteriore
ispezione, Wilson potrebbe avere un maggiore impatto sulle correnti che
trasportano la plastica di quanto inizialmente previsto

Prove in loco sono state effettuate grazie anche a riprese dall’alto effettuate con droni e piccole navi denominate Eve per studiare al meglio velocit e moto della correnti circostanti a Wilson e raccogliere dati per pianificare aggiornamenti alla struttura.



Ad aggravare le problematiche, nei giorni scorsi un danno ad una delle due estremit del sistema ha fatto si che
Wilson debba tornare a breve sulla terra ferma per delle prime riparazioni, che saranno affiancati da
aggiornamenti mirati a migliorare la conservazione della plastica raccolta: per
questi due primi mesi di lavoro il dispositivo ha fatto fermare l’ago della bilancia a 2.000 kg, il
team speranzoso di riuscire a raggiungere a breve il traguardo che si sono
prefissati di 1.000 kg di rifiuti alla settimana.



Per la fase beta di una tecnologia, questi risultati sono comunque gi un successo. afferma il fondatore Boyan Slat.

Per maggiori informazioni sui progressi di The Ocean Cleanup vi invitiamo a
visitare la loto pagina
e seguire il loro canale YouTube.



Fonte e proprietario dell’articolo hwupgrade.it

Tutti i testi, i marchi, loghi, sigle, brand, le immagini e Trade Mark riportati nel sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari. L’utilizzo delle immagini segue le norme del fair use, per qualsiasi problema vi preghiamo di contattarci e verranno rimosse.
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica.


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com