Via Giovanni Paisiello, 7
20131 Milano
Tel:
+39 0287169524
Email:
staff@dmwn.com

Come creare un sito Web con Jimdo

Come creare un sito Web con Jimdo


Vorresti tanto creare un sito Internet dedicato alle tue passioni o alla tua attività professionale ma non sai da che parte cominciare? Non conosci alcun linguaggio di programmazione? Non disperare: esistono delle soluzioni che permettono di realizzare siti Internet dall’aspetto professionale in pochi e semplici clic, senza scrivere nemmeno una riga di codice. Non ci credi? Allora è evidente che tu non abbia mai sentito parlare di Jimdo Dolphin.

Con Jimdo Dolphin, puoi creare un sito personalizzato in meno di 3 minuti con risultati di elevata qualità. Il moderno sistema di Intelligenza Artificiale (AI) di cui dispone il servizio lavora automaticamente su contenuti, design e informazioni utili, attingendo, se l’utente lo vuole, informazioni da servizi quali Facebook, Google e Instagram: immagini, testi e dettagli sulla propria attività vengono così aggiunti e impaginati automaticamente nel sito, che quindi è subito pronto per andare online. Dopo la creazione, comunque, è possibile personalizzare ogni singolo aspetto delle pagine che compongono il sito tramite un comodo editor che funziona direttamente dal browser (quindi senza installare programmi o componenti aggiuntivi sul PC). Pensa, funziona anche da smartphone e tablet, oltre che da computer.

E non è finita qui! I siti realizzati con Jimdo Dolphin utilizzano tutti la connessione sicura HTTPS e sono ottimizzati automaticamente sia per la visualizzazione da mobile (responsive) che per il posizionamento sui motori di ricerca (SEO). Stile e contenuti possono essere poi cambiati in qualsiasi momento in una manciata di clic. Il prezzo? A partire da zero euro, con la possibilità, per i piani a pagamento, di ottenere anche un dominio di secondo livello (es. nomesito.it) gratis per un anno. Sono sicuro che muori dalla voglia di saperne di più e di scoprire in dettaglio come creare un sito Web con Jimdo, vero? Allora non perdere altro tempo e continua a leggere questo tutorial: trovi spiegato tutto qui sotto!

Indice

Prezzi di Jimdo

Prezzi Jimdo

Prima di entrare nel vivo del tutorial e di spiegarti, in dettaglio, come creare un sito Web con Jimdo, lascia che ti illustri i vari piani del servizio con i relativi prezzi.

  • Play – è il piano base di Jimdo. È gratuito e offre tutte le funzioni essenziali del servizio, con 500MB di spazio di memoria e 2GB di larghezza di banda. Permette di creare siti di massimo 5 pagine su sottodominio .jimdosite.com in cui vengono inseriti logo e link di Jimdo.
  • Start – è il piano più economico di Jimdo, destinato a lavoratori freelance, professionisti e blogger. Costa 9 euro/mese (con pagamento annuale) e include un dominio personalizzato di secondo livello gratis per un anno (che poi costa 20 euro/anno) con 5GB di spazio di memoria, 10GB di larghezza di banda, supporto premium (i cui tempi di risposta si attestano su 1-2 giorni lavorativi), impostazioni SEO avanzate (per l’ottimizzazione dei contenuti per i motori di ricerca), servizio di statistiche, supporto HTTPS, 1 reindirizzamento di indirizzi email e assenza di pubblicità. Permette di creare siti con un numero massimo di 10 pagine.
  • Grow – è il piano più amato di Jimdo, dedicato principalmente ad aziende e negozi online. Costa 15 euro/mese (con pagamento annuale) e include un dominio personalizzato di secondo livello gratis per un anno (che poi costa 20 euro/anno) con 15GB di spazio di memoria, 20GB di larghezza di banda, supporto premium (i cui tempi di risposta si attestano su 1-2 giorni lavorativi), impostazioni SEO avanzate (per l’ottimizzazione dei contenuti per i motori di ricerca), servizio di statistiche, supporto HTTPS, servizio di analisi professionale del design, 5 reindirizzamenti di indirizzi email e assenza di pubblicità. Permette di creare siti con un numero massimo di 50 pagine.
  • Ecommerce – è il piano di Jimdo dedicato a chi ha bisogno di vendere online. Costa 19 euro/mese (con pagamento annuale) e include tutti i vantaggi del piano Grow più la funzione ecommerce con prodotti illimitati da inserire nel proprio shop, metodi di pagamento facili da usare (carta di credito, PayPal, bonifico o SEPA) e 0 commissioni sulle vendite.
  • Unlimited – è il piano più completo di Jimdo. Costa 39 euro/mese (con pagamento annuale) e include tutti i vantaggi del piano Ecommerce più supporto premium con tempi di risposta in meno di 1 ora, 20 reindirizzamenti di indirizzi email, spazio di memoria, larghezza di banda e numero di pagine illimitati.

È bene sottolineare che uno o più domini registrati presso un provider esterno possono essere collegati gratuitamente al proprio sito Jimdo. Per saperne di più e comparare in maniera ancora più dettagliata tutti i piani disponibili, consulta il sito Internet di Jimdo.

Come usare Jimdo

Adesso possiamo passare all’azione e scoprire, insieme, come realizzare e gestire un sito con Jimdo Dolphin. Il servizio funziona con tutti i principali browser Web: Google Chrome (a partire dalla versione 52), Mozilla Firefox (a partire dalla versione 54), Apple Safari (a partire dalla versione 10) e Microsoft Edge (a partire dalla versione 40). Buon divertimento!

Creare il sito

Come creare un sito Web con Jimdo

Sei pronto per creare un sito Jimdo Dolphin? Allora collegati subito a questa pagina e clicca sul pulsante Inizia ora. Indica, dunque, se desideri creare un sito business (ideale per imprenditori, imprese o lavoratori freelance), un sito personale (da dedicare alle proprie passioni o ai propri progetti) oppure, se sei indeciso sul da farsi, clicca sul pulsante Non sono sicuro/a, in quanto potrai scegliere successivamente che tipo di sito realizzare.

A questo punto, digita il nome che vuoi assegnare al tuo sito (che potrebbe essere, ad esempio, il nome della tua attività, il tuo nome proprio o il nome del tuo progetto) nell’apposito campo di testo e clicca sul pulsante Invia.

Come creare un sito Web con Jimdo

Adesso devi indicare qual è l’obiettivo del tuo sito scegliendo fino a tre opzioni tra quelle disponibili: promuovi un’attività se vuoi realizzare un sito per promuovere la tua attività professionale; annuncia un evento o un progetto se vuoi creare un sito incentrato sui tuoi progetti; Attira nuovi clienti se vuoi realizzare un sito promozionale dedicato all’acquisizione di nuovi clienti; Accetta prenotazioni online se vuoi realizzare un sito in cui accettare prenotazioni online; Mostra i tuoi lavori se stai realizzando un sito portfolio in cui illustrare i tuoi lavori online oppure Vendi i tuoi prodotti online, se hai intenzione di allestire un ecommerce.

Una volta effettuate le tue scelte, clicca sul pulsante Continua per passare allo step successivo e proseguire nella creazione del tuo sito Internet.

Come creare un sito Web con Jimdo

Lo step successivo consiste nella scelta dell’argomento da trattare sul sito. Puoi scegliere, ad esempio, tra arti figurative, design grafico, portfolio di arte e design, fotografia, musica classica, musica pop e altro ancora. Se nessun argomento fra quelli proposti ti sembra attinente al tuo sito, clicca su Salta questo passaggio (in basso) per proseguire.

Dopo aver fatto la tua scelta, Jimdo ti proporrà in maniera intelligente di collegare i tuoi profili social al sito. Ad esempio, se hai scelto di creare un sito legato al mondo della grafica o della fotografia, ti chiederà di collegare il tuo profilo Instagram a quest’ultimo (in modo da far conoscere le tue creazioni e accrescere la tua popolarità sulla piattaforma), se hai scelto di creare un sito personale ti chiederà di collegare il tuo account Facebook e così via. Scegli, quindi, se accettare o meno i collegamenti, cliccando sugli appositi pulsanti, e vai avanti.

Come creare un sito Web con Jimdo

Superato il passaggio relativo all’argomento da trattare sul sito, devi scegliere uno stile grafico tra quelli proposti da Jimdo: clicca, quindi, sull’anteprima dello stile che ti sembra più adatto al tuo sito, scegli un colore dalla tavolozza (oppure clicca sul pulsante Stupiscimi! per lasciare a Jimdo il compito di scegliere una combinazione di colori random) e il gioco è fatto.

Come creare un sito Web con Jimdo

Adesso non ti resta che creare il tuo account su Jimdo per ultimare la realizzazione del sito e, poi, gestirlo con semplicità. Puoi scegliere di accedere con Facebook, accedere con Google o di registrarti con un indirizzo email, cliccando su uno dei pulsanti presenti sullo schermo.

Come creare un sito Web con Jimdo

Una volta collegato il tuo account Facebook, il tuo account Google o effettuata la registrazione a Jimdo via email, ti verrà proposto il dominio da associare al tuo sito: se quello proposto automaticamente dal servizio (es. nomesito.it) ti va bene, clicca sul pulsante Registralo subito! e segui le indicazioni su schermo per confermare la scelta, altrimenti clicca su Scegline un altro per sceglierne un altro o, ancora, clicca su Salta questo passaggio (in basso) per andare avanti senza registrare un dominio e usufruire di un dominio gratuito di terzo livello (nomesito.jimdosite.com).

In pochi secondi, comparirà lo smart website builder di Jimdo tramite il quale potrai personalizzare tutti i dettagli del tuo sito Web. Nel frattempo, ricordati di accedere alla tua casella di posta elettronica, aprire il messaggio che hai ricevuto da Jimdo e cliccare sul pulsante Conferma ora contenuto al suo interno, in modo da convalidare e attivare definitivamente il tuo account.

Personalizzare il sito

Come creare un sito Web con Jimdo

Dopo aver creato il tuo sito, puoi personalizzarne i contenuti accedendo alla pagina principale di Jimdo ed effettuando l’accesso al tuo account (se ti sei registrato al servizio tramite Facebook o Google, devi cliccare sui pulsanti relativi a questi ultimi): in questo modo si aprirà la tua dashboard personale.

Per accedere all’editor di Jimdo e modificare il tuo sito, clicca quindi sul pulsante Modifica (l’icona della matita) collocato in corrispondenza di quest’ultimo. L’editor di Jimdo si presenta con un’interfaccia estremamente intuitiva: in alto c’è una barra degli strumenti che contiene il collegamento rapido alla dashboard (rappresentata dalla tua foto del profilo), i pulsanti per personalizzare design, pagine e negozio (sulla sinistra) e i pulsanti per annullare o ripetere l’ultima operazione, visualizzare un’anteprima del sito, pubblicarlo ed effettuare un upgrade del piano scelto. Infine, c’è il pulsante ⋮ che permette di accedere alle impostazioni di reindirizzamento email, upgrade alla versione superiore del sito e agli strumenti SEO (a patto che questi siano inclusi nel proprio piano).

Al centro dell’editor, invece, c’è la pagina principale del sito, che è possibile modificare in ogni suo aspetto semplicemente posizionandosi con il cursore del mouse sui vari elementi che la compongono e utilizzando poi le icone che compaiono sullo schermo.

Ad esempio, cliccando su un blocco di testo, puoi modificare liberamente le scritte presenti in esso e hai la possibilità, tramite la barra degli strumenti che compare sullo schermo, di regolarne la formattazione (grassetto e corsivo), l’allineamento e le dimensioni. Inoltre, grazie all’icona della catena, puoi aggiungere dei link nei punti del testo che desideri.

Selezionando, invece, un pulsante, puoi modificare liberamente il testo presente in esso e, mediante il riquadro che compare in basso, puoi cambiare il link al quale associarlo (quindi la pagina che questo aprirà quando gli utenti cliccheranno su di esso).

Modifica testo in Jimdo

La modifica dei contenuti è estremamente semplice anche per quel che concerne foto e video. Cliccando su un’immagine o un filmato, infatti, comparirà una barra degli strumenti con sei pulsanti: il pulsante con l’icona della foto permette di sostituire l’immagine esistente con un’immagine personalizzata o selezionata dalla galleria di Jimdo; il pulsante con il simbolo ▶︎ permette di inserire un video da YouTube o Vimeo; quello con l’icona della bacchetta magica consente di applicare dei filtri al contenuto selezionato; quello con gli occhiali permette l’inserimento del tag ext, mentre le due lenti d’ingrandimento permettono, rispettivamente, di aumentare o diminuire il livello di zoom del contenuto selezionato.

Nel caso dei campi che includono più foto o video (es. i blocchi a colonne), posizionandoti con il cursore del mouse su un’immagine o un filmato, potrai accedere a una barra degli strumenti con i pulsanti per eliminare il contenuto selezionato, duplicarlo, spostarlo verso destra/sinistra oppure aggiungere un altro contenuto.

Modifica immagini in Jimdo

L’editor di Jimdo è strutturato a blocchi: ciò significa che ogni parte della pagina appartiene a un blocco separato, che può essere spostato, modificato o cancellato indipendentemente dal resto.

Per modificare un blocco, posizionati con il cursore del mouse su un punto qualsiasi dello stesso e utilizza le icone che compaiono ai due lati per apportare i cambiamenti desiderati: sulla sinistra c’è l’icona delle etichette che, se cliccata, permette di modificare layout e colori del blocco. Sotto di essa, invece, c’è il simbolo ⋮ che, una volta selezionato, fa comparire i pulsanti per eliminare il blocco, duplicarlo o spostarlo su o giù.

Sulla destra, poi, c’è l’icona di un occhio, mediante la quale è possibile aggiungere o rimuovere dal blocco un titolo, un’immagine/video, del testo semplice, un bottone principale o un bottone secondario.

Modifica blocco in Jimdo

Per aggiungere un nuovo blocco, posizionati con il mouse sul bordo superiore o inferiore di un blocco già esistente nella pagina e premi il pulsante (+) che compare sullo schermo. Si aprirà così un menu, sulla sinistra, mediante il quale scegliere il tipo di blocco – e quindi il tipo di contenuto – da inserire nella pagina.

Ci sono tanti contenuti fra cui scegliere: Copertina per inserire un’immagine di copertina; Info per inserire un box di testo e immagini con all’interno informazioni su di sé e/o sul proprio progetto; Testo per aggiungere al sito un campo di testo personalizzato; Immagine per inserire una foto o una galleria d’immagini; Slideshow per inserire una presentazione con foto e testi; Colonne per aggiungere un blocco suddiviso in due o più colonne; Lista per aggiungere una lista; Banner per aggiungere un banner; Musica per inserire un video o un player musicale; Prenotazioni per aggiungere un box relativo alle prenotazioni; Contatti per inserire un form per farsi contattare dagli utenti, oppure Portfolio per arricchire il proprio sito con un portfolio personale.

Una volta selezionato il contenuto di tuo interesse, sfoglia gli stili disponibili per quest’ultimo (compaiono sempre nel menu laterale di sinistra), clicca su quello che ti piace di più e questo verrà inserito automaticamente nel punto della pagina che avevi selezionato in precedenza. Facile, vero?

Aggiunta contenuti in Jimdo

Per passare da una pagina del sito all’altra (e quindi modificare le altre pagine che compongono il tuo sito), utilizza il menu Pagine che si trova in alto a sinistra: dopo aver richiamato quest’ultimo, individua la pagina che desideri modificare, pigia sul pulsante ⋮ corrispondente a quest’ultima e seleziona l’opzione Vai a dal menu che si apre. In alternativa, puoi raggiungere lo stesso risultato usando i link alle pagine presenti nella home page del sito (la cui posizione, però, può cambiare a seconda del template che hai scelto di utilizzare).

Tramite il menu “Pagine”, puoi anche modificare i titoli delle pagine che compongono il tuo sito (semplicemente cliccando su di essi), riordinare queste ultime (usando l’icona con le due frecce incrociate) e duplicarle o eliminarle (selezionando le apposite voci presenti nel menu che compare dopo aver cliccato sul pulsante ⋮).

Per creare una nuova pagina, invece, clicca sulla voce Aggiungi una nuova pagina e digita il titolo che vuoi assegnare alla stessa nel campo di testo che ti viene proposto. Vuoi creare una sotto-pagina per una pagina già presente sul sito? Nessun problema: in questo caso, devi cliccare sul pulsante + corrispondente al titolo della pagina madre e digitare il titolo da assegnare alla sotto-pagina nel campo di testo che ti viene proposto di seguito.

Sempre tramite il menu “Pagine”, espandendo il campo Footer che si trova in basso, puoi personalizzare anche le pagine “tecniche” che compongono il tuo sito: informazioni legali, dichiarazione privacy, informativa sui cookie, impostazioni dei cookie, banner cookie e pagina non trovata / 404.

Modifica pagine in Jimdo

Se, dopo aver creato il tuo sito, cambi idea in merito al design che hai scelto in fase di creazione, recati nel menu Design di Jimdo (in alto a sinistra) e seleziona un nuovo tema tra quelli che ti vengono proposti nel menu laterale di sinistra.

Quando il risultato ti soddisfa, per salvare i cambiamenti, clicca sulla voce Finito che si trova in alto. Il nuovo design scelto verrà applicato automaticamente a tutte le pagine del tuo sito.

Creare un negozio

Negozio Jimdo

Hai intenzione di includere uno store nel tuo sito? Allora devi assolutamente popolarlo con i prodotti che vuoi vendere. Recati, quindi, nel menu Negozio di Jimdo (in alto a sinistra) e seleziona la voce Nuovo prodotto da quest’ultimo.

Nel riquadro che viene visualizzato sullo schermo, clicca sul pulsante Importa per caricare una foto dell’oggetto che vuoi vendere (oppure premi sulla voce Crea il prodotto senza immagini per compilare la scheda prodotto senza inserire alcuna foto), dopodiché modifica tutti i campi della pagina del prodotto che viene generata automaticamente da Jimdo inserendo una descrizione dell’articolo, la sua grandezza o dimensioni, i dettagli del prodotto ecc.

Ripeti poi la procedura per tutti gli oggetti che vuoi mettere in vendita e, ad operazione completata, torna nel menu Negozio di Jimdo per accedere alle impostazioni del tuo store: da qui puoi completare tutte le attività necessarie alla messa in vendita dei tuoi prodotti. Oltre a dover sottoscrivere uno dei piani di Jimdo che consentono l’apertura di un ecommerce, dovrai completare il profilo della tua attività inserendo tutti i dati necessari (numero di telefono, indirizzo ecc.) e confermare le impostazioni specificando la lingua dello store, la valuta da utilizzare e associando un metodo di pagamento valido (PayPal) a quest’ultimo.

Ottimizzare il sito

Assistente Jimdo

Nei suoi piani a pagamento, Jimdo offre l’ottimizzazione automatica di alcuni parametri del sito, in modo da migliorare il posizionamento di quest’ultimo su Google. Ad esempio, ottimizza i meta titoli di ogni pagina, inserisce meta descrizioni personalizzate sul tema del progetto, rende il sito responsive (quindi ottimizzato per la visualizzazione da dispositivi mobili), ne velocizza al massimo il caricamento, ne aggiorna automaticamente la mappa, permette di personalizzare la pagina 404 (come spiegato anche prima) e molto altro ancora. Tuttavia, ci sono alcuni strumenti che possono essere utilizzati attivamente dall’utente e che permettono di ottimizzare ulteriormente il proprio sito.

Se ti serve una mano nel posizionamento del tuo sito sui motori di ricerca, ad esempio, puoi affidarti all’assistente di Jimdo, il quale permette di avere dei consigli utili sull’ottimizzazione del sito e, dunque, su come raggiungere con successo gli obiettivi della propria attività e rendere ogni pagina più “appetibile” agli occhi di Google.

Per richiamare l’assistente di Jimdo, clicca sul pulsante (>) che si trova nell’angolo in basso a destra dello schermo e premi sul pulsante Consigli, nel riquadro che compare. Ti verranno così dati dei consigli su come ottimizzare al meglio il tuo sito.

Per esempio, potrebbe esserti suggerito di creare il tuo brand scegliendo i colori e i caratteri del brand in cui vuoi che si rispecchino i tuoi visitatori, modificare l’headline per avere un titolo più accattivante, modificare il menu di navigazione e altro ancora: quello che devi fare è selezionare le schede con i vari suggerimenti dal menu dell’assistente di Jimdo e seguire le indicazioni contenute in esse. Il risultato è garantito!

Un altro strumento molto utile, che ti consiglio di utilizzare per ottimizzare il tuo sito Jimdo Dolphin, è l’app Jimdo Boost, disponibile gratuitamente per Android e iOS. Quest’applicazione fornisce un’analisi immediata e personalizzata del proprio sito, con grafici e informazioni sulle statistiche di Google Analytics, dati sulle visite al sito, sulla provenienza dei visitatori e molto altro ancora.

Utilizzandola, potrai pianificare cambiamenti strategici, correggere e migliorare le tue attività di marketing. Come facilmente intuibile, per usufruirne devi aver sottoscritto uno dei piani a pagamento di Jimdo, come ad esempio Start o Grow.

Pubblicare il sito

Come pubblicare un sito Web con Jimdo

Dopo aver completato il tuo sito Jimdo Dolphin, non ti resta che pubblicarlo online. In che modo? Semplicissimo: accedi all’editor di Jimdo, clicca sul pulsante Anteprima collocato in alto a destra e verifica che il sito sia effettivamente così come lo vuoi far vedere ai tuoi visitatori (puoi visualizzarlo sia in formato desktop che in formato mobile, usando gli appositi collegamenti collocati in alto a destra).

Se non ci sono dettagli da limare, clicca sul pulsante Pubblica collocato in alto a destra e il tuo sito diverrà immediatamente accessibile al pubblico, all’indirizzo indicato nel riquadro che comparirà sullo schermo: se hai scelto di utilizzare il piano gratuito di Jimdo, l’indirizzo sarà qualcosa del tipo nomesito.jimdosite.com (dominio di terzo livello). Se, invece, hai sottoscritto uno dei piani a pagamento di Jimdo che prevedono la presenza di un dominio di secondo livello personalizzato, sarà qualcosa del tipo nomesito.it o nomesito.com.

Gestire il sito

Dashboard Jimdo

Dopo aver pubblicato il tuo sito, puoi gestirlo in maniera molto semplice collegandoti alla pagina principale di Jimdo ed effettuando l’accesso al tuo account. Si aprirà così la dashboard di Jimdo Dolphin, mediante la quale potrai modificare il sito (come spiegato nell’apposito capitolo di questo tutorial), monitorarne l’andamento e personalizzare varie impostazioni.

Se hai sottoscritto un piano di Jimdo che contempla il servizio di statistiche, potrai accedere alle statistiche del tuo sito, sapere come sta andando e ottimizzarlo per aumentare il traffico selezionando l’icona del grafico dalla barra laterale di sinistra. In caso contrario, potrai attivare le statistiche ciccando sul pulsante Attiva le statistiche, scegliendo uno dei piani di Jimdo che contemplano questa funzione e procedendo con la sottoscrizione.

Ti segnalo, inoltre, che cliccando sull’icona dell’ingranaggio situata nella barra laterale di sinistra e cliccando sul collegamento Apri Google Analytics collocato in fondo alla pagina, potrai ottenere un ID di monitoraggio da inserire in Jimdo per collegare quest’ultimo al tuo account Google Analytics.

Dashboard Jimdo

Per gestire, invece, i domini associati al tuo sito ed eventualmente effettuare l’upgrade da un dominio di terzo livello (nomesito.jimdosite.com) a un dominio di secondo livello (es. nomesito.it), clicca sull’icona del pianeta presente nella barra laterale di sinistra.

L’icona dell’aeroplanino, collocata anch’essa nella barra laterale di sinistra, consente invece di gestire i reindirizzamenti degli indirizzi email, con la possibilità di impostare il proprio indirizzo email di reindirizzamento o alias oppure di collegare il proprio account G Suite. Anche questa funzionalità richiede la sottoscrizione di uno dei piani a pagamento di Jimdo.

Hai intenzione di creare un nuovo sito? In tal caso, clicca sull’indirizzo del tuo sito attuale nel menu superiore di Jimdo (in alto a destra), poi sul pulsante Crea un nuovo sito e ripeti la procedura che ti ho già illustrato nel capitolo del tutorial dedicato alla creazione di un sito con Jimdo. Successivamente, potrai decidere quale sito gestire dalla dashboard di Jimdo semplicemente cliccando sull’indirizzo del tuo sito attuale nel menu superiore e poi scegliendo il sito di tuo interesse dalla pagina che ti viene proposta.

Nel caso in cui volessi, invece, cancellare un sito creato con Jimdo, seleziona quest’ultimo all’interno della dashboard, clicca sull’icona dell’ingranaggio situata nella barra laterale di sinistra e vai sulla scheda Cancella il sito. Per finire, metti il segno di spunta accanto alla voce Vuoi eliminare questo sito con tutti i suoi contenuti? Quest’operazione sarà irreversibile e premi sul pulsante Cancella il sito. L’operazione è, come specificato, irreversibile e quindi il sito cancellato non può essere recuperato: pensaci molto bene prima di procedere!

Come usare Jimdo da smartphone e tablet

Jimdo per mobile

Se vuoi creare un sito Jimdo Dolphin e gestirlo direttamente da smartphone o tablet, sappi che non c’è alcun problema: tutto quello che devi fare è aprire il browser che utilizzi solitamente per navigare in Internet dal tuo dispositivo mobile (es. Chrome se hai un terminale Android o Safari se hai un iPhone/iPad) e collegarti alla pagina principale di Jimdo Dolphin.

A questo punto, fai tap sul pulsante Inizia ora, scegli se creare un sito business o un sito personale e segui le procedure guidate per la creazione del tuo sito e la creazione del tuo account, così come spiegato nel capitolo del tutorial dedicato alla versione desktop del servizio (i passaggi da compiere sono gli stessi).

Una volta creato il sito, potrai gestirlo e personalizzarlo con facilità collegandoti alla dashboard di Jimdo ed effettuando l’accesso al tuo account. L’editor per la creazione del sito presenta le stesse funzioni e la stessa grafica della sua controparte desktop (di cui ti ho parlato con dovizia di particolari nel capitolo dedicato di questa guida), cambia solo la disposizione dei menu, che sono accessibili pigiando sull’icona ☰ in alto a sinistra dello schermo.

Esiste anche l’applicazione gratuita Jimdo Creator per Android e iOS, la quale permette di creare e gestire i siti con Jimdo in maniera molto semplice. Nel momento in cui scrivo, però, supporta solo la creazione di siti standard e non include ancora lo smart website builder per costruire (e poi gestire) i siti Jimdo Dolphin.

Per maggiori informazioni

Supporto Jimdo

Se ti servono maggiori informazioni su Jimdo Dolphin e il suo funzionamento, collegati alla pagina ufficiale del supporto di Jimdo, dov’è possibile trovare le risposte alle domande più frequenti poste dagli utenti: dai primi passi al design dei siti, passando per l’ottimizzazione SEO.

La pagina presenta una comoda barra di ricerca, attraverso la quale trovare rapidamente gli argomenti di proprio interesse, più una serie di riquadri dedicati a tematiche come design, SEO, dominio, email ecc. Più in basso, invece, c’è una lista con gli articoli in evidenza, la quale contiene gli articoli di supporto più utili disponibili sul sito di Jimdo. Consultala e dovresti trovare risposta a tutti i tuoi dubbi.

Articolo realizzato in collaborazione con Jimdo.



Fonte e proprietario dell’articolo Aranzulla.it

Tutti i testi, i marchi, loghi, sigle, brand, le immagini e Trade Mark riportati nel sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari. L’utilizzo delle immagini segue le norme del fair use, per qualsiasi problema vi preghiamo di contattarci e verranno rimosse.
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica.


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com