Via Giovanni Paisiello, 7
20131 Milano
Tel:
+39 0287169524
Email:
staff@dmwn.com

Battlefield 5: vendite insoddisfacenti per lo sparatutto di DICE

Battlefield 5: vendite insoddisfacenti per lo sparatutto di DICE


Pur avendo totalizzato 7,3 milioni di unit nel terzo trimestre dellanno fiscale, Battlefield 5 non riuscito a rispettare le proiezioni di vendita previste da Electronic Arts. In occasione dellultimo resoconto finanziario relativo ai risultati del terzo trimestre, il CFO Blake Jorgensen ha spiegato che lazienda riponeva grosse aspettative nei confronti del nuovo shooter di DICE.


Dati alla mano, Battlefield 5 ha totalizzato allincirca un milione di unit in meno rispetto ai forecast che lazienda aveva preparato precedentemente al lancio. Il CEO Andrew Wilson ha attribuito le performance deludenti alla scelta di posticipare l’uscita del gioco dal 19 ottobre al 20 novembre. Un altro fattore da considerare riguarderebbe la considerevole quantit di giocatori ancora presenti sui server di Battlefield 4 e Battlefield 1.



I precedenti episodi, infatti, registrano rispettivamente due e quattro milioni di utenti attivi mensili in media, segno che una parte del pubblico non sembra affatto invogliata a cambiare. “Abbiamo preso alcune decisioni riguardo alle tempistiche di lancio e alle caratteristiche principali di questo gioco che pensavamo potessero migliorare la qualit dell’esperienza”, ha affermato Wilson.


“Battlefield 5 stato progettato fin dall’inizio per offrire un servizio live a lungo termine. Ad agosto abbiamo stabilito che servisse un po’ pi di tempo per apportare le ultime correzioni al gameplay, in modo da sfruttare appieno le potenzialit del servizio, perci abbiamo spostato la data d’uscita a novembre”.


“Sfortunatamente il posticipo ha fatto s che il gioco arrivasse in un momento di forte competizione in cui la riduzione dei prezzi costituiva un fattore decisivo. Inoltre, abbiamo preferito dare priorit ad altre funzionalit, inclusa l’esperienza per giocatore singolo, ha proseguito il CEO di EA. Quest’anno le modalit battle royale sono diventate incredibilmente popolari negli sparatutto. Alla luce di queste decisioni abbiamo faticato a guadagnare slancio e non abbiamo soddisfatto le nostre aspettative di vendita per il trimestre”.


Jorgensen ha parlato di una concorrenza senza precedenti, probabilmente facendo riferimento ai grossi numeri di Fortnite. La lentezza delle vendite di Battlefield 5, peraltro, ha avuto un impatto negativo anche sulle sottoscrizioni a Origin Access Premier, il servizio in abbonamento che il publisher americano ha lanciato a luglio dello scorso anno.


Rimaniamo fedeli agli abbonati e non vediamo lora di attrarre ulteriori iscrizioni con il lancio di Anthem, ha concluso Jorgensen nel proprio intervento. Stiamo usando i lanci di questanno per sostenere levoluzione del servizio. Per quanto riguarda Anthem, Electronic Arts prevede di vendere tra i 5 e i 6 milioni di copie entro la fine dellanno fiscale attuale, fissata per il 31 marzo 2019.



Fonte e proprietario dell’articolo hwupgrade.it

Tutti i testi, i marchi, loghi, sigle, brand, le immagini e Trade Mark riportati nel sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari. L’utilizzo delle immagini segue le norme del fair use, per qualsiasi problema vi preghiamo di contattarci e verranno rimosse.
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica.


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com